L'esperienza è la causa, il mondo è la conseguenza

 

 

" La verità non ha nome; pur essendo conoscenza assoluta, essa è conoscenza senza nome, vale a dire senza dualità tra l'oggetto conosciuto ed il soggetto conoscente; oggetto conosciuto e soggetto conoscente si fondono nella medesima ed unica realtà, l'uno integrato nell'altro in modo da riassorbire qualsiasi scissione."

- T. Deshimaru ( Maestro Zen ) -

 

"...un sistema di comunicazione fra osservatore ed osservato, che ha come mezzo di comunicazione un metodo di osservazione, costituisce un sistema cibernetico...

... il Buddismo Zen chiama comunicazione il divenire l'altro..."

- Don Foresta -

 

 

" La vera filosofia consiste nel reimparare a vedere il mondo, e in questo senso una storia raccontata può significare il mondo con altrettanta profondità di un trattato di filosofia"

- M. Merleau-Ponty -

 

 

" Non esiste il tempo, né lo spazio, per quanto ci esprimiamo in termini di tempo e spazio.

Quando una cosa è spazialmente qui, l'altro suo aspetto è nel tempo. Dobbiamo imparare a vivere come se nel passato e nel futuro non vi fosse nulla. ESSERE QUI ED ORA. "

- D. T. Suzuki -

 

 

" Il mondo non è informativo "

- Ludwig Wittgenstein -

 

 

"...la struttura è rilevata dall' esperienza dei sensi...l'esperienza è la causa, il mondo la conseguenza..."

- Heinz Von Foerster -

 

 

. " Noi siamo nella verità e l'evidenza è l'esperienza della verità. "

- M. Merleau-Ponty -

 

 

"Il pensiero dell'uomo è il comportamento dell'uomo"

"quando studiamo il pensiero studiamo il comportamento"..

- Skinner -

 

"La matematica e tutte le forme di esperienza scaturiscano da un insieme di comandi. Né deriva che la descrizione è secondaria all'atto di avere ubbidito a un comando, ingiunzione o prescrizione, di fare una distinzione. Dunque la descrizione segue sempre un atto di demarcazione da parte di un descrittore. Ogni esperienza insorge per effetto di particolari "programmi, regole, piani, canovacci, ricette, agende, drammi, sequenze, relazioni, sistemi ricorsivi, carriere, strutture, grammatiche, vaudeville e così via. L'osservatore dapprima distingue, poi descrive. "

- Spencer-Brown -

 

ARTICOLI E NOVITA'
PSICOLOGIA SPORT
PAGINA PRINCIPALE
IPNOSI COSTRUTTIVISTA
CORSI FORMAZIONE