Francisco Varela

 

E' scomparso FRANCISCO J. VARELA il 28 maggio 2001. Sono tirste e mi unisco a tanti che come me hanno saputo raccogliere dai suoi scritti uno spirito nuovo con cui avvicinarsi alla scienza ed alla conoscenza. Ho trovato entusiasmanti ed unici i suoi libri, a cui mi sono avvicinato, quelli scritti insieme a Humberto Maturana: AUTOPOIESI E COGNIZIONE (Marsilio, 1985) e L'ALBERO DELLA CONOSCENZA (Garzanti, 1987), come altri ancora SCIENZA E TECNOLOGIA DELLA CONOSCENZA (Hopefulmonster) UN KNOW-HOW PER L'ETICA (laterza 1992) LA VIA DI MEZZO DELLA CONOSCENZA (Feltrinelli 1992).

Il coraggio di dire le cose in modo chiaro come esordisce il libro scritto con Thompson La via di mezzo della conoscenza con la citazione di Saraha (IX secolo d.c.):

"Coloro che credono nella sostanzialità sono simili a vacche

coloro che credono nella vacuità sono ancora peggio"

un grande spirito di  ricerca che lo ha sempre animato, saper andare oltre e trovare vie di mezzo nel conoscere ed affrontare l'ovvio, il consueto, tendere a risposte uniche: "cosa significa conoscere, cosa implica l'atto del conoscere, la necessità di relativizzare ogni conoscenza" ecco il suo spirito, "il riconoscimento del problema della conoscenza nel cuore stesso del problema della vita"  (Mauro Ceruti nella presentazione a "L'Albero della conoscenza").

E' una grande perdita per il costruttivismo ed il pensiero epistemologico, quell'albero della conoscenza ha perso un ramo molto significativo sono vicino a tutti coloro che l'hanno potuto conoscere ed apprezzare.